mobili a zero impatto ed ecosostenibili

Pentatonic: Dai Rifiuti Al Design Ecosostenibile

pubblicato in: Energie Rinnovabili | 0

Riciclare fa Bene all’Ambiente e da Oggi anche alle Nostre Abitazioni.

La quantità di rifiuti prodotti dall’uomo è piuttosto elevata. Basti pensare che in un anno vengono riversate negli oceani circa 8 milioni di tonnellate di plastica.

Proprio da qui nasce Pentatonic. Si tratta di una neonata start-up londinese, sorta proprio nel 2017, con un principale obiettivo da rispettare: riciclare.

Jamie Hall e Johann Boedecker, fondatori dell’azienda, sono partiti da qualcosa di semplice e comune per costruire il loro progetto. Così si esprimono i due ideatori:

“Selezioniamo i rifiuti in base alle loro proprietà e possibilità di applicazione, a seconda di quale prodotto, finitura o prestazione stiamo cercando. Quindi applichiamo questa tecnologia utilizzando un numero di passaggi precisi”.

Raccogliendo bottiglie di plastica, vecchi smartphone, indumenti usurati e molto altro, hanno creato oggetti di eco arredo.

Accompagnati da un design elegante, ma minimalista, questo stile punta a una riduzione efficace dell’impatto sulla natura.

Il metodo utilizzato è quello dell’AirTool. Si tratta di un processo di costruzione semplice ed ecologico.

In questo sistema non sono richiesti né materiali dannosi, quali colle o vernici sintetiche, né strumenti per l’assemblaggio dei mobili. Il tutto si basa su un efficace incastro che, tra l’altro, permette al cliente di poter cambiare varie parti del proprio oggetto.

Attraverso l’AirTool, Pentatonic può operare secondo il metodo del buy-back, ossia “riacquisto”. Si tratta di un modello economico dove la società interessata acquista i propri prodotti dopo averli messi in vendita.

In questo caso, la start-up ha l’obiettivo di riappropriarsi dell’arredamento una volta che i clienti vorranno sbarazzarsene. Facendo così, i prodotti verranno riciclati per poi essere immessi nuovamente sul mercato, creando un’economia circolare.

Ad oggi Pentatonic offre un catalogo formato da sedie, tavoli e bicchieri. Questi ultimi sono ricavati dai vetri degli smartphone, garantendo così un’efficace resistenza agli urti e ai graffi.

La buona notizia è che la società ha ricevuto un importante finanziamento di 4,3 milioni di sterline. Ciò le consentirà di svilupparsi e affermarsi maggiormente nel mercato delle vendite, nazionale e, un giorno, magari anche globale.

 

0 Responses

  1. Amerigo

    Personalmente non mi piacciono, però sono d’accordo con il loro ideale, per questo li appoggio!

Lascia una risposta