Per capire cos’è il Network Marketing ci basta sapere che è una strategia commerciale che prende ispirazione dalla natura nella sua forma più basilare. Se vogliamo però comprenderne anche l’origine dobbiamo tornare indietro di qualche decennio. 

Ci troviamo in una cittadina britannica nel 1915 e Frederick Twort, un esperto batteriologo inglese, riconobbe per primo l’esistenza dei Virus, degli organismi che diffondono il loro DNA iniettandolo nei batteri e rendendoli a loro volta diffusori. 

Spesso lo dimentichiamo ma guardando il mondo al microscopio ci rendiamo conto che ciò che chiamiamo vita è la sottile zona franca nella continua guerra tra batteri e virus, ed è proprio dalla scoperta di Frederik Twort che esplose una nuova branchia della scienza: la virologia. 

Sia chiaro, non ci sono solo virus cattivi e batteri buoni, ma anche il contrario. Già all’epoca si studiavano infatti i virus che portavano un impatto positivo sugli organismi, perché la loro capacità di diffondersi aveva un potenziale davvero interessante. 

Il Network Marketing prende ispirazione dal funzionamento dei Virus 

E questo potenziale venne notato già pochi anni dopo da un primo imprenditore californiano vicino al settore medico. La sua impresa infatti vendeva integratori vitaminici e attorno al 1920 ideò la prima strategia commerciale “virale”.  

Sfrutta infatti uno dei concetti base della virologia: la contaminazione, in questo caso di idee e prodotti. 

Il marketing era già diffuso attraverso radio e cartelloni stradali e la televisione stava appena incominciando a nascere, ma il passaparola anche allora era il miglior incentivo all’acquisto. Le persone parlano, condividono, diffondono le idee e le novità, e lo fanno gratis. 

La California Vitamin Company però aveva un’idea diversa, all’epoca rivoluzionaria: pensava che i propri clienti più fedeli andassero premiati e anzi incentivati a diffondere i propri prodotti. Così nacque il Network Marketing: il primo strumento commerciale che trasforma i clienti in venditori, e ricompensa il passaparola invece dei centri mediatici. 

Il Network Marketing remunera i clienti che fanno passaparola 

Da allora questo strumento si è diffuso in tutto il mondo superando tutte le fasi di cambiamento del settore vendite e crescendo sia durante la rivoluzione delle vendite telefoniche che durante quella dellvendita online. 

E il motivo è semplicemente che a differenza di ogni altro vengono premiati i clienti che sono l’unica costante di ogni business, e più sono felici più saranno fedeli. 

Con il network marketing sono stati venduti prodotti e servizi di ogni genere, da vitamine a trucchi, da integratori a cosmetici, da oggetti tecnologici a servizi in abbonamento, e chi più ne ha più ne metta. 

Certo come ci sono virus benigni e maligni le aziende hanno usato questo strumento in modi più e meno positivi per la loro comunità, con risultati che si sono poi rispecchiati sull’azienda stessa. Come ad esempio il caso dei sistemi piramidali, molto diversi dal Network Marketing. Emblematica è la fine del loro inventore Charles Ponzi, che dopo nemmeno un’anno dalla nascita dello schema con cui si è velocemente arricchito, viene arrestato per frode. 10 mesi per la precisione.

> Come valutare un network

Ma in definitiva ogni Network Marketing di successo è riuscito a centrare 3 aspetti fondamentali: 

  • Il prodotto o servizio deve avere una qualità superiore alla media 
  • La formazione deve abilitare persone comuni a diffondere la vostra reputazione 
  • I premi devono essere esponenziali e attirare anche chi conosce bene il mestiere 

Ogni Network è unico e diverso ma in tutte le migliori aziende che sfruttano questa strategia commerciale la carriera è una possibilità concreta. E non serve diventare dei venditori professionisti, al contrario! 

In ogni Network si può fare carriera sviluppando una rete di conoscenze 

Network significa infatti “Rete”, e in questo gioco vince chi ce l’ha più estesa. Ma se da soli abbiamo un limite intrinseco di persone che possiamo conoscere, insieme possiamo raggiungere migliaia se non milioni di persone. 

Infatti i guadagni di chi ha successo in un Network Marketing arrivano anche dal lavoro dei nostri amici e dei loro amici. Una vera rete che si espande attraverso le conoscenze per raggiungere chiunque possa beneficiare del prodotto o servizio che avete da offrire. 

Più un Network si rivolge ad un mercato con una domanda molto ampia, e più il servizio è importante per i  suoi potenziali clienti, più l’azienda può assicurarsi che tutti i propri clienti conoscano molte persone che possono essere interessato alla loro offerta. 

I migliori Network si rivolgono ad un mercato con una domanda molto ampia 

Ma scegliere il giusto network che si rivolge ad un mercato molto ampio non è la sola cosa che conta, anche saper sviluppare la propria rete è importante. 

Vediamo come farlo > COME FARE NETWORK