Valutare un’opportunità di Network Marketing: le 8 domande che devi porti

Valutare un’opportunità di Network Marketing: le 8 domande che devi porti
azienda affidabile network marketing

Hai ricevuto una proposta e vuoi valutare un’opportunità di Network Marketing? L’idea di entrare a far parte della rete ti stuzzica ma hai qualche dubbio che ti assilla?

È lecito. Purtroppo, il network marketing viene spesso visto con occhio malevolo. Perché? Perché alcune aziende spacciano i loro schemi piramidali per network marketing. Il nostro consiglio è quello di affidarti esclusivamente ad aziende professionali, floride, trasparenti, etiche, con valori profondi e che condividi.

Per aiutarti a valutare l’affidabilità di un’azienda abbiamo stilato un elenco di otto domande che dovresti porti per prendere una decisione equilibrata e non avventata.

 

Le 8 domande che ti porteranno a una decisione

Se stai valutando un’offerta di lavoro di questo tipo, sicuramente ti stai ponendo numerose domande. Per essere sicuro di valutare correttamente la tua scelta, ci sono 8 domande a cui devi assolutamente rispondere:

 

1. Da quanto tempo è attiva l’azienda?

Controlla da quanti anni opera sul mercato e mettiti in contatto con coloro che ne vendono prodotti o servizi. Chiedi qual è la loro esperienza e feedback. Se non riesci a trovare informazioni o persone che lavorano per questo business, probabilmente l’azienda non è in attività da molto o ha qualcosa da nascondere. In questo caso, approfondisci la tua ricerca e scopri perché. Inoltre, controlla il fatturato e la stabilità finanziaria.

 

2. Chi c’è dietro l’azienda?

Questa domanda ne nasconde molte altre a cui rispondere, eccole tutte:

Chi sono i fondatori? Da chi è composto il CDA? Qual è il background di queste persone? Hanno esperienza imprenditoriale? Sono protagonisti di case history di successo alle spalle e nel network marketing?

 

3. Dove ha sede l’azienda?

Una precauzione saggia è evitare aziende con sedi in paradisi fiscali o luoghi completamente deregolamentati. Scegliere aziende con sede in Paesi con leggi strutturate a tutela del mercato e dei lavoratori è una mossa intelligente per garantire la stabilità e la sostenibilità del proprio business. Inoltre, la scelta della sede rappresenta la volontà e l’impegno da parte dell’azienda di garantire la protezione sia dei clienti che dei distributori e la costruzione di una base solida su cui poter contare nel lungo termine.

 

4. Qual è la notorietà del brand? E la sua autorevolezza?

Per scoprire queste informazioni cerca le recensioni, consulta i profili social dell’azienda e il sito web. Come sono le recensioni? Controlla in autonomia su siti come Google recensioni o Trustpilot.

L’azienda ha ricevuto premi e riconoscimenti da enti certificati o testate nazionali/internazionali? È una voce autorevole nel suo settore? Per ottenere questo tipo di informazioni, vai sul sito e cerca la rassegna stampa. Tutte le aziende autorevoli hanno una sezione dedicata che “parla di loro” attraverso voci esterne, prestigiose e accreditate.

 

5. Hai un interesse personale nei prodotti o nei servizi che dovrai vendere o proporre?

Vendere un prodotto o un servizio di cui non sentiamo l’esigenza, in cui non crediamo o i cui valori non sono a noi affini è molto più complicato. Se hai già acquistato o testato il prodotto o servizio, se lo ritieni valido e lo consiglieresti ad amici e parenti anche senza percepire nulla in cambio, allora quello è il prodotto giusto per avviare la tua attività di network marketing.

 

6. Viene offerta una formazione a chi comincia? Di che tipo?

Le attività di network marketing sono alla portata di tutti, anche di chi non ha alcun tipo di esperienza nel settore o addirittura lavorativa, ma l’azienda ha l’obbligo di formare il collaboratore. Senza un’adeguata formazione iniziale e continuativa probabilmente la tua attività fallirà nel giro di poco tempo. L’azienda deve fornire tutte le informazioni e gli strumenti necessari ad avviare l’attività, proporre sempre nuovi moduli ed eventi formativi e soprattutto garantire ai nuovi arrivati l’accesso a una struttura di supporto: assistenza, marketing, collaboratori senior, head coach, ecc.

 

7. L’azienda offre strumenti di supporto validi?

Questa domanda si collega a quella precedente. Informazioni e strumenti per iniziare devono essere forniti dall’azienda: video lezioni o webinar, sessioni di formazione online e in presenza, libri, cataloghi, sito web, App, eCommerce, eventi, ecc. Insomma, tutto ciò che può essere di supporto alla rete vendita. Gli strumenti di supporto, inoltre, sono fatti anche di persone da poter contattare a seconda delle esigenze. L’azienda ha un ufficio assistenza interno? Se sì, è disponibile, veloce, ecc? Ha un ufficio marketing di riferimento da poter contattare? Ha messo a disposizione una figura “senior” a cui puoi rivolgerti in caso di necessità, dubbi, domande, ecc?

 

8. Come guadagnerai i tuoi soldi?

Ogni azienda, a seconda del prodotto o servizio, ha un piano di remunerazione e redditività per i propri collaboratori. Non puoi non valutare un’opportunità di network marketing prendendo in considerazione questo aspetto. Cerca quindi di capire da dove arriverà il tuo guadagno: quale percentuale per ogni vendita? Quanto per ogni nuovo contratto o collaboratore invitato? Sono previsti premi o rendite? Solitamente le aziende affidabili forniscono una presentazione dettagliata del piano di remunerazione. Se il piano risulta complesso hai perplessità, chiedi delucidazioni all’azienda e a qualcuno di tua fiducia, ma non lasciarti spaventare dalla complessità. Spesso, un buon sistema di remunerazione può risultare complicato. Prenditi il tempo necessario per capirlo.

network marketing opportunità

Un esempio: Zero by uBroker

Per aiutarti, proviamo a rispondere insieme a queste sette domande prendendo come esempio il progetto Zero di uBroker Spa. Per rispondere alle prime 4 domande, dopo aver cercato informazioni su Google, visita il sito dell’azienda e controlla la sezione “Chi Siamo”. Qui, se l’azienda ha un solido background e gode di serietà, dovresti trovare tutte le informazioni utili.

 

Ad esempio noi, abbiamo molte pagine dedicate: la nostra storia, i fondatori e il team, la nostra mission e la vision, la rassegna stampa e un’intera sezione dedicata ai soli riconoscimenti. Rassegna stampa e riconoscimenti, sono due sezioni del sito molto importanti poiché vengono riportate tutte quelle voci autorevoli e oggettive che hanno “parlato dell’azienda”: testate nazionali e internazionali, enti certificatori, istituzioni prestigiose, ecc.

 

Il quinto punto è molto personale e va indagato dall’interessato in profondità. Zero offre a clienti e collaboratori la possibilità di azzerare le bollette di luce e gas e opportunità di profitto e carriera importanti. Come azienda, teniamo molto ad avere solo collaboratori che credono nella nostra mission e che condividono i nostri stessi valori.

Il sesto e il settimo punto sono fra loro correlati. Per uBroker la formazione è fondamentale e continuativa, tanto da creare per i suoi collaboratori un’accademia, la Zero Academy. Qui è possibile reperire ulteriori informazioni su esempi di vita e casi di successo, relatori, head coach, corsi proposti ed eventi formativi. Infine, l’ottavo punto. A coloro che sono interessati a far parte del Progetto Zero viene fornito e presentato da figure senior il piano di remunerazione e redditività, a prima vista complesso. L’azienda e i professionisti che hanno raggiunto posizioni di carriera elevate sono sempre disponibili a rendere più facilmente comprensibile il piano.

 

Adesso, puoi applicare questo elenco di 8 domande a qualsiasi attività e valutare l’opportunità di network marketing che ti è stata proposta. Fai le tue considerazioni sull’affidabilità dell’azienda e prendi la decisione più giusta per te.

Il network marketing: cos’è e come funziona?

cos'è e come funziona il network marketing

Il Network Marketing

La definizione di network marketing

Un sistema di vendita utilizzato dalle aziende per aumentare i propri guadagni e al contempo creare una grande e solida rete di clienti e collaboratori. È questa una breve e chiara definizione di network marketing.  

Cos’è il network marketing

Capita spesso che chi parla di network marketing lo faccia con un’accezione negativa. Questo schema di business viene spesso scambiato con le catene di Sant’Antonio o con i sistemi piramidali. In realtà, in Italia è regolamentato dalla legge 173 del 2005, la quale disciplina la vendita diretta, ed è un’attività assolutamente legale. Moltissime aziende, infatti, hanno affidato a questa branca del marketing il loro successo. Il network marketing prevede, infatti, la vendita diretta di prodotti e/o servizi ai consumatori. I clienti a questo punto possono decidere se diventare essi stessi venditori o collaboratori e se invitare nuove persone all’interno della rete che si sta creando. Il networker guadagna quindi sia dalla vendita diretta dei prodotti/servizi sia dalle vendite/attivazioni prodotte dai nuovi che hanno personalmente introdotto nella rete. Per questa sua caratteristica, ossia la potenziale moltiplicazione dei collaboratori, il network marketing è conosciuto anche come MLM, ossia Multi-Level Marketing. Oggi, grazie alla rivoluzione digitale, la nostra capacità di fare network e di creare nuovi network, è cresciuta a dismisura.  

Come funziona il network marketing

La forza del network marketing è nella creazione di reti capillari di clienti e collaboratori. Solitamente le aziende che utilizzano questa forma di marketing non sono proprietarie di negozi fisici e utilizzano “le persone” per distribuire i loro prodotti e servizi. Inizialmente, sarà l’azienda a selezionare i primi venditori, coloro che daranno avvio al business. Il collaboratore vende e il cliente acquista, ma qualsiasi cliente può trasformarsi a sua volta in un venditore. Infatti, il network marketing funziona molto bene se ad essere proposti sono prodotti e servizi di qualità in grado di soddisfare i bisogni e le esigenze dei potenziali acquirenti. Infatti, un cliente felice sarà maggiormente propenso a collaborare con l’azienda e a far conoscere ad altri quel prodotto/servizio. Naturalmente, tutti i nuovi venditori hanno bisogno di un’adeguata formazione, ma nel giro di poco tempo è possibile dare vita a network articolati, di grandi dimensioni.
crescita network marketing

I numeri del network marketing

Rappresentanti e fatturato

Secondo l’ultimo report generato dalla WFDSA (World Federation of Direct Selling Associations), nel 2022 sono state ben 114,9 milioni le persone nel mondo che si sono occupate di vendita diretta. Per un totale di 172,891 milioni di dollari di vendite annuali. I primi tre continenti per fatturato sono:
  • Asia/Oceania: 71,509 milioni di dollari – 41,4% delle vendite globali;
  • Nord America: 43,113 milioni di dollari – 24,9% delle vendite globali;
  • Unione Europea: 30,081 milioni di dollari – il 20,1% delle vendite globali;
Queste 3 aree, coprono da sole più dell’86% del fatturato globale.    

Un focus sull’Unione Europea

Per quanto riguarda l’Unione Europea, i dati sulla vendita diretta non lasciano dubbi. Il Vecchio Continente, infatti, registra un aumento delle vendite del 4,9% dal 2019 a oggi. Fra i 34 Paesi del gruppo, l’Italia si attesta al terzo posto, dietro Germania e Francia. È infatti lo stato tedesco a trainare l’Europa con ben 17,986 milioni di dollari di vendite nel 2022. Segue la Francia con 4,583 milioni e l’Italia con 2,891 milioni di dollari. Nonostante il periodo Covid e post pandemia e le sfide che ne sono derivate, il comparto delle aziende che utilizzano il network marketing ha dimostrato resilienza, adattabilità, ma anche grande creatività ed energia. Dati ancora più forti se paragonati con quelli delle vendite tramite e-commerce, diminuiti del 7,5% nel 2022.
vantaggi network marketing

I vantaggi del network marketing

Perché iniziare a collaborare con un’azienda che propone prodotti e servizi tramite network marketing?

Il primo consiglio che vi diamo, è quello di affidarvi esclusivamente ad aziende professionali e solide. La truffa, infatti, è dietro l’angolo. Noi di uBroker con il nostro progetto ScelgoZero, siamo reseller di energia, luce e gas, e oltre a vendere i nostri servizi, abbiamo creato nel corso dei decenni una rete di collaboratori capillare, professionale e felice. I nostri collaboratori, infatti, sono molto soddisfatti di aver scelto il nostro business per la loro carriera professionale in quanto i vantaggi della vendita diretta e della nostra realtà sono molteplici. 

 

La lista completa

Vediamo insieme tutti i vantaggi del network marketing:

  • Non poniamo alcun limite alla crescita dei nostri collaboratori. Più lavori con costanza e professionalità, più cresci. Il networking marketing è, quindi, un sistema meritocratico, in base ai risultati raggiunti e tangibili si raggiungono le posizioni di carriera e aumentano i guadagni;
  • Siamo un’azienda valida ed etica e uno dei nostri motti è: unire gli sforzi per condividere i risultati. Nel giro di un paio d’anni, puoi raggiungere guadagni con 4 zeri mensili;
  • La vendita diretta gode di una tassazione agevolata del 18% e quando inizi non c’è bisogno di aprire la partita IVA;
  • Non hai nessun investimento iniziale da dover sostenere, né costi fissi e/o di magazzino;
  • Grazie al network marketing hai la libertà di gestire il tuo tempo come preferisci. Non avrai mai orari da rispettare, ma esclusivamente le tue promesse e i tuoi obiettivi economici e personali;
  • Il network marketing ti permette di godere di una libertà anche finanziaria. Se sei bravo e hai la capacità di creare una buona rete di collaboratori, parte del tuo guadagno sarà dato dai risultati raggiungi dalle persone che hai scelto e formato. Questo ti permette di avere più tempo libero, guadagnare di più e anche avere una rendita vitalizia;
  • Se sei indeciso, provare non costa nulla. Il network marketing ti dà la possibilità di metterti in gioco a costo zero;
  • La formazione è alla base del network marketing e uno dei punti di forza della Zero Academy. Un head coach dedicato, relatori, professionisti, ma anche driver e coach; tutti all’interno della reta hanno il compito di formare gli altri, dedicando tempo e trasmettendo conoscenze e competenze;
  • Infine, network marketing è sinonimo di flessibilità. Questo sistema richiede un impegno di tempo che è modulabile in base agli obiettivi personali. Questo ti permetterà di iniziare l’attività in maniera graduale. Infatti, inizialmente, potrai dedicare all’attività il solo tempo libero che ti rimane al di là del lavoro principale e aumentarlo risultato dopo risultato. 

Cosa non è il network marketing

Cosa non è il network marketing

Nonostante la sempre maggiore diffusione del network marketing, c’è chi ancora pensa che questo lavoro permetta di guadagnare soldi facili, di ottenere guadagni immediati e che, fondamentalmente, si occupi di un’attività semplice che chiunque altro potrebbe svolgere.

Ma è davvero così?

Scopriamo insieme che cosa assolutamente non è il Network Marketing e in che modo è possibile avvicinarcisi e farne una vera fonte di guadagno.

Il network marketing non è fortuna

Sembrerà scontato dirlo, ma il primo passo da muovere è senza dubbio quello di scegliere il settore in cui cimentarsi. Nel nostro articolo su come valutare un network marketing ci focalizziamo molto su questo aspetto, perchè solo alcuni sono settori ideali per questo modello di business.

Per essere più chiari, non serve essere esperti del settore. Il comico non sia in rete per vendere i biglietti del proprio spettacolo ma per proporre dell’intrattenimento.

network in maniera intelligente 80 20

Per una rendita da 10.000€ al mese dovrai mantenere il giusto atteggiamento positivo e propositivo, con:

  • sicurezza di sè, che si acquisisce poco per volta grazie anche alla consapevolezza di essere adeguatamente preparati
  • onestà, deriva senz’altro dal provare su di sé ciò che si andrà a promuovere offrendone poi una recensione realistica e non falsata
  • umiltà, carta vincente in svariate situazioni, vi aiuterà senz’altro a imparare dagli errori e a fronteggiare con maggiore facilità eventuali fallimenti

Per raggiungere il vero successo in questo settore la fortuna non basta, e non devi essere solo bravo, devi essere esperto nel tuo campo, e il tuo campo è il network marketing.

Il network marketing non è facile

Se il Network marketing fosse un esame universitario sarebbe il più semplice di tutti. Ci abbiamo scritto un articolo apposta per sfatare il mito che solo i manager pluri laureati possano fare carriera e guadagnare molto.

Ma c’è un grande ma…

In questo mondo serve poca teoria come abbiamo detto, ma non può mancare tanta esperienza, che si costruisce con una pratica seria, duratura e costante.

network marketing smart working innovazione

Proprio grazie al vostro giusto atteggiamento e a qualche innegabile sacrificio. la fiducia che i vostri follower inizieranno a provare nei vostri confronti aumenterà. Questa nuova attività non potrà che iniziare a funzionare e a ripagarvi di ogni sforzo.

Una fiducia, quella nutrita dal vostro seguito, che funzionerà sempre più da stimolo e che vi spingerà quotidianamente a fare del vostro meglio sia attraverso discorsi chiari, lineari e accattivanti sia grazie alle varie strategie che ogni azienda sarà pronta a suggerirvi.

Tuttavia, il vero punto di svolta nel network marketing, si potrà considerare raggiunto nel momento in cui inizierete ad assumere il ruolo del leader.

Come in molti altri settori è infatti fondamentale appoggiarsi al proprio team. Sempre secondo gli ideali di sicurezza, onestà e umiltà potrà così raggiungere insieme a voi i risultati sperati con grande soddisfazione reciproca.

Il network marketing non è soldi rapidi

I guadagni arriveranno sin da subito se vi impegnerete, questo è vero.

Le aziende di network marketing mettono spesso degli incentivi particolari legati alla velocità, che è una parola chiave nel network marketing. Ma sarà per i vostri guadagni futuri che suderete.

velocità network marketing

Il network marketing non è certo un modo di fare soldi facili e in fretta, ma è il modo più veloce per fare molti soldi, sicuro.

Pargonato infatti ad altre carriere, è l’unico che permette di raggiungere guadagni di 5000 o 1000 euro al mese in meno di 4 o 5 anni.

Una delle tante realtà di questo paese è la nostra, ScelgoZero, che con poca modestia riteniamo essere il miglior network marketing in Italia.

In questo blog offriamo articoli ricchi di consigli, spunti e dritte per tutti gli aspiranti networker intenzionati a fare di quest’attività un impiego soddisfacente e duraturo.

Siate quindi pronti a “sporcarvi le mani” senza, tuttavia, perdere mai il necessario entusiasmo!

La legge di pareto per il network marketing

Legge di pareto nel network marketing

Tutti hanno bisogno di una guida per essere più efficienti, nella vita di tutti i giorni e sul lavoro. La legge di pareto serve proprio a questo, a ottenere il focus necessario ad analizzare ed eliminare tutto ciò che nella quotidianità fa perdere solo tempo.

Questo concetto può anche essere applicato nell’ambito del Network Marketing ed è in grado di aumentare notevolmente la produttività in generale.

Che cos’è la legge di pareto

La legge di pareto è conosciuta anche come la regola dell’80/20, venne dimostrata, intorno alla fine dell’800 da Vilfredo Pareto, un noto sociologo ed economista italiano.

Il suo studio, esposto all’università di Losanna, documenta che l’80% dei terreni presenti in Italia era di proprietà esclusiva del 20% della popolazione. Le ricchezze di tutta la nazione erano quindi in mano ad 1/5 degli abitanti ed era proprio questa la fetta di cui si doveva occupare maggiormente il governo, perché avrebbe reso molto di più rispetto agli altri abitanti.

In poche parole la legge di pareto sostiene che la maggior parte dei risultati ottenuti verrà generata solo da una quantità minima di azioni svolte durante la giornata.
Sono davvero molti i dati che confermano questo principio:

  • All’interno di un’azienda il 20% dei clienti rappresenta l’80% dei profitti
  • Il 20% dei pazienti causa l’80% della spesa sanitaria totale
  • L’80% dei reati viene commesso dal 20% dei criminali

Anche se non ce ne rendiamo conto, viviamo quotidianamente con questa realtà universale, inconsciamente la seguiamo per tutto quello che riguarda la nostra vita e tutto ciò che facciamo durante il giorno.

blank

Legge di pareto e Network Marketing

Questo principio può essere applicato in qualsiasi ambito economico e sociale. In determinati lavori, proprio come nel Network Marketing, è molto importante, per definire, durante ogni singola giornata di lavoro, i secondi decisivi che possono cambiare il corso della giornata, portare verso la direzione giusta e permettere di ottenere i migliori risultati.

Avendo ben in mente la legge di pareto sapremo quindi che se abbiamo una decina di cose da fare, sarà molto più remunerativo concentrare il nostro tempo sulle due che produrranno il valore maggiore.

Le altre 8 non bisogna certo ignorarle, ma sono quelle meno prioritarie e che eventualmente si possono delegare a qualcun altro.

Solitamente inoltre, proprio quel 20% di attività che producono più risultati sono quelle che vengono più spesso evitate, perchè fuori dalla zona di comfort o considerate erroneamente superflue. A volte il sorriso giusto, fatto alla persona giusta, può cambiarvi la vita per sempre.

Come sfruttare la legge di pareto nel Network Marketing

Sono molti gli aspetti per cui può essere sfruttata questa legge nel Network Marketing. In generale, prima di iniziare a lavorare, conviene sempre valutare quali sono i compiti che rendono di più e farli finché non vengono portate a termine, anche se sono noiosi e se richiedono più tempo. Uno stimolo per eseguirli è sicuramente la consapevolezza che sono i più remunerativi.

Come venditori bisogna essere ambiziosi, testardi ed essere tra i migliori. E’ infatti risaputo che solo il 20% ottiene i guadagni più alti, generando gli stessi risultati dell’insieme degli altri membri del team.

Ma questa legge può diventare ancora più estrema, se applicata in potenza su numeri sempre più grandi.  Modificando il rapporto della legge di pareto infatti, si possono ottenere proporzioni sempre più acute:

  • 4/1 (80/20)
  • 16/1
  • 64/1
  • 256/1

blank

Un esempio di chi ha compreso questa dinamica sono gli stadi, in cui ci sono tantissimi posti a sedere normali (80%), alcuni più cari (16%), pochi Vip (4%) e un numero davvero esiguo di sedute super Vip (0,1%). Sfruttando la legge di pareto uno stadio riesce a guadagnare molto di più.

Imparando ad applicare queste potenze nel Network Marketing i risultati che si otterranno saranno sempre migliori. Un esempio davvero valido riguarda il tempo.

Ogni giorno ci sono 86.400 secondi. Normalmente, ogni giorno, abbiamo un minuto che vale mille volte di più di tutti gli altri. Ad esempio quel minuto al mattino in cui ci guardiamo allo specchio e capiamo se è una giornata sì o una giornata no. Se impariamo a influenzare quel minuto e a ripeterlo più volte, cambieremo il corso di molte giornate.

blank

Inoltre il Network Marketing è un lavoro di squadra. Quando si fa parte di un team è fondamentale capire chi sono i collaboratori che fanno parte del 20% che porta l’80% dei risultati. Conviene quindi focalizzare l’attenzione su di loro, spronarli e incitarli a fare sempre meglio.

Al restate 80% va ricordato cosa significa essere nel 20% per far migliorare anche loro. Qualcuno di loro potrebbe prendere il posto in “prima squadra” a qualcuno di quell’20% che si è fatto superare.

La legge rimarrà valida, ma sfruttandola il totale dei risultati cambierà in positivo.

Questo ci insegna che benchè la legge di pareto sia una legge universale, si può manipolare.

I prodotti e servizi ideali per il network marketing

Prodotti e servizi network marketing

Chiunque decida di entrare nel mondo dei prodotti di Network Marketing deve farlo con la consapevolezza che non è un gioco e tantomeno un passatempo.

Per vedere i primi risultati sono fondamentali costanza, pazienza e perseveranza.

Chi fa il Networker svolge una vera e propria professione e questo settore, soprattutto rispetto ad altri, è in continua crescita anche negli ultimi due anni. Nonostante questo, se si decide di intraprendere questo mestiere non è necessario ricominciare a studiare e prendere una laurea, ma è sempre meglio informarsi bene, leggere e scoprire come funziona l’economia di base del Network Marketing.

Negli ultimi anni sono moltissime le persone che intraprendono questa nuova attività anche perchè non è più così semplice trovare un ‘lavoro tradizionale’. Ma spesso le persone entrano senza prendere attentamente in considerazione quali sono i prodotti e servizi che possono avere maggior successo.

In realtà non è così semplice scegliere gli articoli da proporre per un Network Marketing. Basta però fare un po’ di attenzione e dare un’occhiata alle caratteristiche fondamentali che vi spianeranno la strada verso il successo.

blank

Beni essenziali e ricorrenti

Conviene sempre scegliere un settore per cui si nutre già un discreto interesse, in questo modo sarà più semplice parlarne e proporlo ad altre persone, ma se questo è un aspetto soggettivo è invece oggettiva la distinzione tra beni essenziali e non, perchè dei primi hanno tutti bisogno e non serve quindi soddisfare dei desideri di nicchia.

Un altro elemento a cui fare particolare attenzione è la ricorrenza con cui vengono utilizzati determinati prodotti e servizi, perchè maggiore la ricorrenza maggiore il cashflow ovvero il movimento economico che ogni cliente sarà in grado di generare, a vantaggio vostro e dell’azienda.

Un esempio pratico può riguardare i prodotti per la casa: le pulizie vengono fatte quotidianamente e da chiunque, quindi detersivi, panni, spugne e molto altro si usurano e devono essere sostituiti con una certa frequenza. Se una persona si trova bene con determinati articoli non potrà più farne a meno e per lei sarà impossibile sostituirli.

Qualità superiore

Occorre poi avere la consapevolezza e saper spiegare in maniera semplice e diretta, perché spesso i prodotti venduto attraverso il Network Marketing sono più cari rispetto a beni molto simili, venduti nei supermercati. Non si tratta infatti di truffe o fregature, ma semplicemente di prodotti che hanno spesso una qualità superiore. Ma anche i cicli di produzione di questi prodotti speciali sono più piccoli e costosi e per questo rischiano di essere schiacciati da grandi società che promettono attraverso la grande distribuzione di avere prezzi più competitivi.

Se non si vuole spendere troppo è quindi preferibile rivolgersi al mercato dei servizi invece di quello dei prodotti.

blank

Non sostituibili

Bisogna fare attenzione al concetto di prodotto sostituibile. E non parliamo di marca in questo caso, perchè certo due prodotti complementari di marche diverse si fanno concorrenza, ma vogliamo fare un’osservazione più sottile.

Spesso le aziende che vendono integratori si posizionano nel settore “nutrizione”, essenziale ed altamente ricorrente, siamo tutti d’accordo. Però gli integratori sono sostituibili con qualsiasi altro tipo di alimento (potenzialmente). Questo significa che benchè il settore sia considerabile come essenziale, i prodotti non sono davvero necessari e sarà quindi più difficile fidelizzare il cliente.

Anche in questo caso, scegliere di rivolgersi ai servizi è spesso una mossa vincente per evitare la sostituibilità.

Conclusione

Se quindi si ha la certezza di voler iniziare a guadagnare con il Network Marketing, i prodotti e servizi ideali che possono darvi maggiori probabilità di successo sono

  • prodotti e servizi essenziali di cui tutti hanno bisogno
  • prodotti e servizi ad uso ricorrente, ad alta frequenza
  • prodotti e servizi non sostitiubili da alternative complementari
  • prodotti e servizi di qualità superiore

Noi di scelgozero abbiamo scelto un servizio in particolare che soddisfa in pieno queste caratteristiche: l’energia

Tutti ne hanno bisogno, la usano ogni giorno, non è sostituibile e non ha competizione per la qualità – l’energia è uguale per tutti. Ma in Scelgozero avrai la possibilità di azzerare le bollette tue e dei tuoi amici

Perchè in politica si dovrebbe parlare di più di Network Marketing

Politica e Network Marketing

Nonostante la politica non ne parli, oggi sono migliaia le persone in Italia che si dedicano al network marketing , e se si confrontano con i dati del 2016, questa crescita è stata costante e negli ultimi anni quasi esponenziale.

Il grande successo è strettamente connesso a un metodo che offre a tutti coloro che vogliono impegnarsi e che credono nelle potenzialità di un brand di ottenere un ritorno economico sostanziale.

In questa prospettiva nei diversi forum di network marketing si evidenzia sempre di più l’idea che nel mondo della politica si dovrebbero parlare di più di network marketing. Di seguito vedremo il perché.

Perché la politica si dovrebbe interessare al network marketing

Questa realtà è innanzitutto radicata nella storia commerciale di tantissime aziende, le quali hanno basato il loro successo sulla vendita porta a porta. Brand come Tupperware, Vorwerk e Herbalife sono l’esempio di come il sistema di vendita multi level possa generare vantaggi economici sia per l’azienda stessa, sia per il consumatore che, grazie al network marketing, si trasforma a sua volta in un promotore dei prodotti stessi dell’impresa.

La politica dovrebbe parlare di più di Network Marketing

Oggi si è passati dalla vendita settoriale a forme di network marketing sempre più efficaci e accessibili a un numero ampio di persone, ma l’elemento comune rimane lo stesso: questa formula offre nuove opportunità di carriera e lavorative.

Per rispondere alla domanda del perché il network marketing dovrebbe essere più menzionato nelle discussioni politiche – e non solo del nostro Paese – si devono considerare quali sono le opportunità che questo sistema genera dal punto di vista economico, sociale e lavorativo.

Sviluppo economico

I dati del report Avedisco, ovvero l’Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori, sottolineano come il numero di aziende in Italia che si dedica al network marketing è in netta crescita.

Il fatturato annuo per il 2018 ha superato i 180 milioni di euro, con una crescita che di anno in anno si attesta sull’1,6%.

Un incremento che incide in maniera determinate sul PIL nazionale, anche in momenti particolari del mercato, in cui vi è un andamento altalenate degli altri settori.

Possibilità occupazionali

La crescita delle aziende che utilizzano reti commerciali basate sul network marketing ha portato a una crescente opportunità per le persone che interessate a promuovere i loro prodotti o servizi.

Politica parla di network

Con la creazione di reti commerciali sempre più ampie quindi la conseguenza diretta è stata quella di generare posti di lavoro, con l’opportunità di ottenere una fonte economica costante.

Leggi come guadagnare nel network marketing.

Basta considerare che una volta creata una rete efficace si può ottenere un guadagno anche giornaliero.

L’interesse della politica dovrebbe quindi focalizzarsi sul network marketing, dato che un incremento del tasso di occupazione permette una maggiore potere di acquisto da parte dei consumatori che ne fanno parte, con la possibilità di diffondere ricchezza anche in altri settori e dare una spinta all’economia.

Democraticità del lavoro

Il network marketing è un’attività che rispecchia molto l’ideale democratico del lavoro, nel senso che tutti possono accedervi, indipendentemente dal loro titolo di studio o dalla capacità economica.

Grazie a questo sistema si può offrire al cittadino l’opportunità di cambiare il suo stile di vita attraverso il lavoro, crescendo sia dal punto di vista della propria carriera, sia personale, dato che maggiore sarà il suo impegno, maggiori i profitti.

Politica Network Marketing

Flessibilità del lavoro

Il network marketing è un’attività che si adatta perfettamente all’evoluzione del mercato moderno, basta considerare le prospettive che si possono ottenere attraverso la creazione di un brand online.

Abbiamo scritto un articolo su come fare network marketing usando instagram che di certo potrà essere utile

Sicurezza occupazionale

Infine non da ultimo, il maggiore interesse che la politica dovrebbe avere per un settore come il network marketing, si può giustificare anche in un momento di crisi economica come quella moderna, in cui l’avvento della pandemia ha limitato le possibilità di una crescita lavorativa.

Grazie al network marketing tutti hanno l’occasione di ottenere una sicurezza economica lavorando da casa in smart working.

Italia: primi in Europa per il Network Marketing

Network Marketing Europa

Network marketing è un termine diventato sempre più diffuso all’interno del web, adottato da un numero crescente di aziende in Italia e in Europa grazie alle sue caratteristiche innovative e agli enormi vantaggi.

Nato come una forma di evoluzione della vendita diretta, il marketing multi level si è trasformato in un sistema perfettamente integrato con un mercato moderno sempre più performante e soprattutto digitalizzato.

Dalla vendita porta a porta si è passati a quella sui social, dal mostrare i prodotti reali ai cataloghi virtuali, dagli eventi fisici alle video conferenze di gruppo.

Inoltre l’evoluzione del network marketing online ha portato al suo diffondersi in maniera più rapida con un contatto con il consulente commerciale sul web e offrendo nuove opportunità di ampliare la vendita e di integrare nuovi soggetti.

Scegliere di entrare a far parte di un network marketing come Scelgozero può essere un’ottima prospettiva grazie all’evoluzione costante di questo settore.

I numeri del Network Marketing nel mondo

Sono più di 120 milioni le persone che si dedicano in tutto il mondo al network marketing, con una crescita esponenziale, riportata dalla World Federation of Direct Selling Association, conosciuta anche con l’acronimo WFDSA, una delle maggiori associazioni mondiali di categoria.

Network Marketing Italia

Se si osserva l’evoluzione di questo settore si nota come sia passato da un fatturato di 183 miliardi di dollari nel 2015 a oltre 200 miliardi di dollari nel 2019.

Numeri impressionanti nonostante la sua diffusione capillare. Il Network Marketing infatti ha un fatturato superiore all’intera industria cinematografica e musicale messe insieme.

Inoltre offre ottime prospettive anche nei momenti di maggiore crisi, come quella in cui ci siamo trovati nel 2020.

A livello globale però l’Europa occupa il terzo posto. Ecco la classifica WFDSA:
1) Asia
2) America del nord
3) Europa
4) America del sud
5) Africa

Lo sviluppo del network marketing in Italia

L’Europa però è tra i mercati in cui il sistema di network marketing continua a crescere a ritmo costante.

Basta considerare che il fatturato del 2019 si è aggirato intorno ai 34miliardi, grazie all’azione di Paesi come la Germania, la Francia e anche l’Italia.

Ad attestarlo è il report dell’associazione Avedisco, la quale ha sottolineato come nel nostro Paese si è avuta una forte crescita delle vendite multi level, collocando l’Italia tra i primi in Europa per il network marketing e sia nella classifica dei Paesi con maggior fatturato, sia per quanto riguarda il numero di soggetti dediti a questa attività.

Ciò è stato possibile grazie a un incremento del numero di brand italiani che hanno voluto puntare sul sistema di marketing multi level con il risultato di un aumento del fatturato del settore in Italia di oltre il 13% rispetto all’anno precedente, pari a circa 170 milioni di euro.

I migliori settori per il network marketing in Italia

Osservando più da vicino quali sono i settori che hanno trainato la crescita del mondo del network marketing si trova:

Network Marketing energia

  • energia: un servizio di cui tutti hanno bisogno e che si caratterizza come settore ideale per la creazione di reti commerciali
  • comparto alimentare: è tra quei più diffusi, occupando la prima posizione come fatturato e numero di adatti del marketing multi level;
  • settore cosmetico: sono sempre di più i brand che stanno puntando sul network marketing per incrementare il loro fatturato, ottenendo una risposta importante da parte dei clienti, nel mondo della cosmesi e in particolare in prodotti biologici e naturali;
  • abbigliamento: al terso posto si colloca il settore legato alla moda
  • prodotti per la casa: anche, se con un continuo incremento, si devono considerare l’insieme dei prodotti per la casa

Leggi come valutare un network marketing

Network Marketing online

Le prospettive del network marketing online

Quali possono essere le prospettive del network marketing in Italia? Dal punto di vista occupazione offre nuovi sbocchi sia per coloro che vogliono gestire un’attività affiancandola al loro lavoro da dipendente, sia per chi vuole dare una spinta alla propria carriera, intraprendendo una strada basata su un sistema meritocratico.

Basta considerare che l’86% delle persone che si avvicinano al mondo del network marketing online lo fanno per incrementare i guadagni, e poi successivamente decidono di effettuare una scelta di trasformarlo nel lavoro principale.

Un’attività che anche in un momento di difficoltà come quello della pandemia del 2020, si prospetta evolversi grazie alla possibilità di gestire il network marketing direttamente da casa, in piena sicurezza e nel rispetto delle normative di legge.

Economia base del Network Marketing

economia base del network marketing

Negli ultimi anni la formula economica del Network Marketing è cresciuta a dismisura anche in Italia, dove ha trovato un terreno fertile anche grazie ai social network. Quella di networker è una vera e propria professione, tanto che ci sono numerosi corsi universitari propedeutici al settore, che oggi genera un fatturato superiore a quello di cinema e musica messi insieme. In questo articolo chiariamo alcuni dubbi sull’economia base del Network Marketing.

Come funziona il network marketing

Non si può affrontare questo argomento senza prima ricordare come funziona. Il Network Marketing, o Multilevel Marketing (MLM), è un sistema di distribuzione dei prodotti basato sul passaparola: sono gli stessi clienti ad invitarne altri, creando un meccanismo a catena grazie al quale chi compra diventa a sua volta divulgatore con una progressione che può portare a guadagnare molto in poco tempo.

Il modello distributivo di questa formula prevede che il venditore si avvalga di una rete commerciale, il network appunto, che consente di diffondere in maniera capillare il brand e il prodotto o servizio proposto, portandolo così all’attenzione di un pubblico crescente.

Attraverso il passaparola con parenti, amici, amici degli amici e conoscenti, le aziende che vendono integratori, cerotti, prodotti di bellezza, materassi, articoli per la casa, energia e ogni altro genere di prodotto o servizio. Noi di ScelgoZero optiamo per un servizio necessario, rivoluzionandolo grazie alla possibilità di azzerare le bollette di luce e gas. Una volta entrati a far parte di questa community si può arrivare a risparmiare fino al 100% delle spese in bolletta, incluso il Canone Rai

blank

Differenze rispetto agli schemi piramidali e alla vendita diretta

È importante non confondere l’economia del Network Marketing con quella degli schemi piramidali. Nel primo infatti l’azienda guadagna principalmente dalla vendita dei suoi prodotti o servizi. Gli schemi piramidali invece, di cui il più famoso è lo schema Ponzi, guadagnano principalmente (o esclusivamente) dal reclutamento di altre persone. Questa pratica commerciale, vietata in Italia dal 2005 ai sensi della legge 173, prevede che i soldi provenienti dalle nuove persone reclutate vengano usati per pagare gli investitori in cima alla piramide.

Il network marketing ha un’identità propria anche rispetto alla vendita diretta, dove il guadagno dei collaboratori è direttamente proporzionale solo ai prodotti o servizi venduti direttamente da ciascun collaboratore.

Il network marketing online e offline, invece, è un sistema legale al 100% in cui si vende un prodotto o servizio, si invitano con il passaparola altre persone ad acquistarlo, e se decidono di collaborare entrano a far parte della propria downline, ovvero una rete di distributori collegata a chi li invita.

Non sono necessari consistenti investimenti iniziali di denaro per l’avvio dell’attività e le possibilità di guadagno vanno abbondantemente oltre le proprie capacità di vendita. Infatti man mano che i propri collaboratori ne inviteranno di nuovi, il ruolo di un networker si avvicinerà sempre di più ad un ruolo di leadership e coordinamento.

Economia base del Network Marketing

Il settore del Network Marketing oggi genera più di 180 miliardi di dollari di fatturato nel mondo e dà lavoro a circa 119 milioni di persone.

blank

Una volta entrato a far parte della community, il nuovo networker può generare guadagni sia dal passaparola diretto che, come già detto, dal coordinamento dei collaboratori attraverso la creazione del proprio team.

Sebbene ogni azienda adotti un piano di compensazione personalizzato per retribuire i propri collaboratori, la chiave del sistema economico del Network Marketing è che oltre a percepire commissioni dalla vendita dei prodotti, il networker ha diritto a commissioni sulle vendite della rete distributiva che egli stesso ha formato e aiutato a crescere.

Appare chiaro come la formazione di altri clienti rivesta enorme importanza per chi lavora nel Network Marketing e come non si possa prescindere dal possedere doti quali serietà, una buona predisposizione alle relazioni interpersonali e la capacità di guidare un gruppo per avere successo. È un sistema meritocratico perché fa strada solo chi porta risultati tangibili in termini di fatturato.

In sostanza, il Network Marketing costituisce un’opportunità lavorativa per chi ha voglia di riscattarsi, dal giovane disoccupato alla neomamma a casa dal lavoro e a chi desidera arrotondare lo stipendio da dipendente con una sorta di secondo lavoro part-time. Un valore aggiunto (non da poco in tempi di pandemia) è quello di poter svolgere la propria attività da casa utilizzando i social network per contattare i potenziali clienti.

E se lo smart working sembra un sogno ad occhi aperti, ancora di più sono le possibilità di guadagno offerte dal Network Marketing a chi ha voglia di impegnarsi.

Network Marketing e Sport di Squadra sono molto simili, vediamo come

Network Marketing Sport di Squadra

Nel mondo del Network Marketing si ha certamente bisogno di una buona dose di determinazione e perseveranza se si desidera ottenere un certo successo e degli ottimi risultati.
Ma non è tutto: l’essenza del network marketing consiste proprio nel team building e nel lavoro di squadra, quindi nella presenza di un gruppo di persone che insieme decidono di lavorare ogni giorno con passione ed entusiasmo verso il raggiungimento di obiettivi comuni.

Senza questo tassello fondamentale, risulta alquanto difficile riuscire a costruire un Network di successo e duraturo nel tempo.
Proprio come in una squadra sportiva, lo scopo fondamentale è quello ottenere degli ottimi risultati insieme e non come singoli individui.

Di conseguenza, ciascun membro del team deve essere disposto a collaborare con gli altri, senza alcun tipo di competizione ma con la voglia di dare il meglio di sé tramite la condivisione di idee, supporto e una chiara comunicazione.

Network marketing e gioco di squadra

Chiunque faccia parte di questo settore, sa bene quanto il network marketing sappia essere competitivo a volte. Per questo riuscire ad affermarsi con una certa fama dipende da una serie di fattori, come l’avere una strategia ben definita e riuscire ad agire in maniera veloce per essere in grado di fare carriera in tempi ridotti (nel blog si possono trovare informazioni più dettagliate sull’importanza della velocità nel network marketing).

Proprio perché si parla di competizione, quasi come se in palio ci fosse una coppa da vincere, creare un’identità di squadra che sia forte e decisa sarà di grande aiuto per riuscire a realizzarsi e conseguire gli obiettivi preposti dal proprio network.

Teamwork network

É quindi fondamentale che ogni singolo membro all’interno del team si senta responsabile in maniera reciproca nei confronti di ciascun collega, puntando alla massima collaborazione e ad un impegno collettivo.

Ecco alcuni principi da considerare per avere un team unito e di successo:

  • Divisione dei ruoli: proprio come in una squadra di calcio, ciascuna persona deve avere un ruolo ben preciso da rispettare all’interno del team, per fare in modo che si crei un ottimo equilibrio.
    In base alle competenze, prestazioni, peculiarità e personalità di ciascun membro del team, è necessario capire quale sia il ruolo più adatto da ricoprire in modo tale che ognuno possa offrire il meglio di sé ed essere efficiente all’interno della squadra.
  • Comunicazione: all’interno di un team la comunicazione rappresenta la chiave per raggiungere ogni forma di successo.
    La condivisione del proprio pensiero, delle proprie idee tramite una comunicazione chiara e rispettosa nei confronti degli altri, insieme ad una buona predisposizione all’ascolto, porterà più facilmente alla conquista degli obiettivi comuni.
    Se al contrario ci si trova in una situazione di scarsa comunicazione, si corre il rischio di commettere degli errori anche gravi, moltiplicando il lavoro anziché semplificarlo e allontanandosi così da quello che è lo scopo finale.
    Talvolta, l’insucesso nel Network Marketing deriva proprio da una mancanza nel comprendere appieno l’importanza della comunicazione.
  • Partecipazione attiva: il coinvolgimento di ciascun membro del team alle riunioni, ai progetti, allo scambio di idee , ad eventi anche al di fuori dell’ambito lavorativo per rafforzare i rapporti, è fondamentale per fare in modo che si crei un certo affiatamento ed un’energia positiva all’interno dell’ambiente lavorativo.

L’importanza dello spirito di squadra

Team Network Marketing

Nell’ambito del network marketing, un elemento che fa una grande differenza è lo spirito di squadra dell’azienda, che spinge e sprona ogni lavoratore nel svolgere il lavoro con dedizione.

Il sentirsi completamente coinvolti ed apprezzati all’interno di un gruppo, aiuta notevolmente la volontà di cooperazione nel raggiungimento collettivo degli obiettivi, evitando la creazione di ambienti disuniti ed invidiosi che porterebbero alla rovina del progetto.

L’unità di gruppo all’interno del Network Marketing è quindi il fulcro del guadagno: con essa si incrementa la possibilità di ottimizzare i risultati con la massima preparazione e professionalità, con la condivisone da parte del team degli stessi ideali.

Come si suol dire, l’unione fa la forza e solo così si avrà la garanzia di un team di successo e destinato a durare nel tempo.

La storia del network marketing

La storia del network marketing

Come molti settori, il network marketing ha dovuto evolversi e adattarsi ai cambiamenti nei gusti e nelle tecnologie per rimanere in voga. Tuttavia, il network marketing di oggi sarebbe probabilmente ancora riconoscibile alle persone che lo hanno avviato. Scopri di più sulla storia del network marketing, dai suoi inizi fino ai giorni nostri.

Cos’è il Network Marketing

Prima di lanciarci nella storia del network marketing, è importante capire di cosa si tratta.

Leggi questo articolo per approfondire cos’è il network marketing

In pratica i clienti diventano portavoce di un brand diventando a loro volta distributori per aiutare l’azienda a crescere. L’azienda in cambio li ricompensa con commissioni e piani di carriera oltrea all’esclusiva di vendita: infatti le aziende di network marketing non vendono tramite negozi, partnership o punti vendita ma esclusivamente tramite la rete commerciale. Si può dire però che il network marketing si sia evoluto dalla vendita diretta.

storia vendita diretta

La storia della vendita diretta

La vendita diretta risale a migliaia di anni fa. Praticamente da quando ci sono stati prodotti da vendere e soldi per comprare quei prodotti, c’è stata una qualche forma di vendita diretta.

Un primo esempio di questo tipo di vendita è l’ambulante. I riferimenti ai venditori di questo tipo si ritrovano persino in testi antichi, inclusa la Bibbia. Ci sono anche storie di venditori, che viaggiavano attraverso paesi come l’Inghilterra, vendendo prodotti agli abitanti dei villaggi.

Come si sono evolute le tecniche di Network Marketing?

Non sono solo la struttura aziendale e i metodi di pagamento ad essere cambiati nel tempo. Anche il modo in cui le società di network marketing vendono i loro prodotti è cambiato con la crescita e l’evoluzione del settore.

Nei primi tempi del network marketing e della vendita diretta, il ‘porta a porta’ era la tecnica più comune. I rappresentanti di vendita bussavano alle porte dei potenziali clienti per proporre loro un prodotto o servizio.

storia vendita porta a porta

Sebbene le vendite porta a porta siano meno comuni oggi, non sono svanite completamente. Alcuni rappresentanti continuano a ‘bussare’ alle porte delle persone, sperando di fare una vendita.

Un’altra tecnica oggi più diffusa è quella che approfitta di una struttura scalare e relazionale, come quella resa famosa negli anni ’40 dalla Tupperware. Una persona mette a disposizione la casa ed invita un gruppo di amici ad una dimostrazione. Un rappresentante dell’azienda è lì per dimostrare come funzionano i prodotti e prendere gli ordini. Questo permette di avere un rapporto più diretto con i propri clienti, che sono appunto amici.

Un’altra tecnica che ha guadagnato popolarità tra i network marketer negli anni ’70 è stata l’uso dei cataloghi.
Invece di chiamare direttamente l’azienda per effettuare un ordine, un cliente sceglie cosa comprare tramite il proprio distributore. Quest’ultimo contatta quindi l’azienda per effettuare l’ordine all’ingrosso o distribuisce i prodotti in base al proprio inventario.

Il Network Marketing moderno

Anche se le feste a casa si svolgono ancora oggi e esistono ancora i cataloghi, l’ascesa di Internet ha cambiato il modo in cui le persone vendono con le società di network marketing durante la storia.

Per prima cosa, i clienti possono ora ordinare dai loro rappresentanti di vendita anche a distanza, tramite messaggi o telefonate, e sottoscrivere contratti online. La registrazione con una società network marketing in questi tempi  spesso include l’accesso a una piattaforma web personale, ancora più a portata di mano.

successo network marketing moderno

La vendita di prodotti sfruttando l’online consente ai network marketer di oggi di raggiungere un pubblico più ampio, mentre prima erano generalmente limitati alle loro zone abitative. I migliori network hanno anche dei regolamenti social per aiutare i propri clienti a promuovere il marchio con ogni mezzo di comunicazione moderno.

Leggi questo articolo per scoprire come valutare un Network Marketing

Invece di dimostrazioni casalinghe, sempre più persone offrono ‘eventi’ sui social media. Una tecnica è creare un evento Facebook o Zoom accessibile solo su invito.

Se le persone sono interessate ad un certo prodotto o servizio menzionato in diretta possono commentare o interagire con chi li ha invitati per acquistarlo o entrare a far parte dei clienti testimonial. Il grande vantaggio delle feste sui social media è che i partecipanti possono accedervi da qualsiasi luogo e questo abbatte le barriere spaziali a cui i networker principianti erano soggetti prima della rivoluzione digitale.