ScelgoZero: l’app del risparmio

Grazie a uBroker è nato due anni fa il programma per azzerare le bollette e rendere il pianeta più ecologico.

La scelta del giusto gestore per luce e gas è una situazione che mette tutti in crisi, specialmente a causa del mercato energetico, diventato una vera guerra dei prezzi.

Nuove offerte escono ogni giorno e tra servizi e promozioni in continuo cambiamento il cliente è sempre più indeciso. Anche per questo cambia spesso operatore con i vantaggi e svantaggi che ne conseguono.

Nel 2015 però è nata una novità da questo affollato mondo. Una novità che farà dire al cliente:

“finalmente ho trovato la soluzione che stavo cercando”

La soluzione che abbraccia il consumatore con i suoi tanti vantaggi:

Questo è ScelgoZero: la scelta da cui non vorrai più tornare indietro.

La forza dell’azzeramento

Tra i tanti punti sicuramente quello che spicca di più agli occhi di tutti è l’ultimo, azzerare la propria bolletta delle utenze.

Appare forse come una follia o come un gioco di prestigio coi numeri. In realtà è tutto vero e questo porta un cambiamento che tutti noi – increduli – aspettavamo.

Con questo progetto lanciato da uBroker stiamo conquistando il mercato italiano. Questo perché rendiamo la vita dei nostri clienti più leggera facendoli risparmiare fino ad azzerare le bollette.

E i numeri di azzeramento sono tanti, in continua ascesa e pare che siano destinate a non fermarsi.

L’importanza dell’ambiente

Esiste ancora un ultimo punto di cui uBroker, e quindi ZERO, può fortemente vantarsi di avere dalla sua parte, ossia il proprio mix energetico.

uBroker è un gestore realmente attento all’ambiente, è consapevole che appoggiarsi in larga misura a combustibili fossili è dannoso per l’ambiente e quindi anche per i tanti clienti.

Ecco perchè ha deciso di sfruttare un’alta percentuale di energie rinnovabili da impiegare nei proprio servizi energetici, riuscendo così ad alleggerire nel proprio piccolo il peso dell’inquinamento .

Questa è tutta la forza di uBroker; tutta la forza di ScelgoZero.

Per Clienti e Collaboratori ZERO è sempre Natale!

Il 2016 è stato un anno pieno di regali (e soddisfazioni) per clienti e collaboratori ZERO!

Grazie a tutti voi abbiamo raggiunto risultati sorprendenti e impensabili. E’ stato lo stesso Ing. Bilucaglia, durante il Warm Up di Natale, ad esporrei i meravigliosi traguardi conseguiti fino ad ora:

  • 1.987 Collaboratori
  • 13.295 Testimonial
  • 20.720 Contratti

Ma il dato che più ci rende orgogliosi del lavoro svolto fino ad ora è quello inerente gli sconti maturati sulle vostre bollette: ben 550.000 euro! Un risparmio senza precedenti, un rilevante capitale che uBroker ha deciso con coraggio di destinare ai propri clienti, invece di sperperarli in costose campagne di marketing, che avrebbero sicuramente registrato un ROI inferiore a quello del passaparola positivo innescato da ZERO.

Grazie a ZERO in moltissimi non pagheranno mai più le proprie bollette, e molti altri avranno sconti superiori al 50%.

I risultati per i Testimonial

Il Presidente Bilucaglia ha poi evidenziato altri dati molto interessanti, relativi ai target conseguiti dai Testimonial:

  • in media ognuno di essi ha generato 2,6 contratti
  • la media dei Testimonial in prima cerchia è di 3,31
  • i contratti in prima cerchia ammontano a 6,05

Questi dati si traducono in un unico significativo risultato: bastano solamente sei mesi per ottenere sconti significativi sulle proprie bollette!

I risultati per i Collaboratori

Per i Collaboratori abbiamo distribuito consistenti provvigioni e bellissimi premi tecnologici, ogni mese, grazie alle classifiche e ai livelli Top Club. In migliaia hanno così ottenuto risultati economici importanti, svolgendo un’attività divertente e appassionante, che li ha visti crescere umanamente e professionalmente.

Non possiamo quindi che essere grati a tutte le persone che hanno contribuito a questa iniziativa fantastica, che all’inizio sembrava folle e avventata, ma che contro ogni pronostico si è rivelata RIVOLUZIONARIA!

Grande pubblico al Warm Up di Natale ZERO

Quindi auguri di cuore a tutti!

GUARDA L’ALBUM SU FACEBOOK

Quanto si può risparmiare sulle bollette?

Da pochi anni i livelli di risparmio sono arrivati al 100%

Grazie alle novità tecnologiche oggi risparmiare sulle bollette è facile e conveniente, ma ci sono due modi per farlo:

  • investendo in tecnologia che diminuisca i consumi
  • investendo in bollette che costino sempre meno

Entrambi sono investimenti intelligenti, ed entrambi fanno risparmiare centinaia di euro sulle bollette, ma ci sono differenze importanti nelle due strategie.

Investire in tecnologia

Nel primo esempio il primo passo è quello di restare aggiornati sulle nuove tecnologie proposte sul mercato. Questo perchè ogni nuovo prodotto potrà far consumare meno rispetto al precedente; sappiamo che oggi il progresso corre veloce!

In questo modo si può decidere se e quali oggetti sostituire, in base a tempi, prezzi e risparmio complessivo.

Sono tanti gli esempi di tecnologie vicine al risparmio e anche all’ambiente, grazie al loro basso impatto energetico. Alcuni esempi utili sono:

Il web è fonte di grande ispirazione per risparmio di ogni tipo, come il rubinetto che fa consumare il 10% d’acqua in meno, o il manicotto della doccia che vaporizza l’acqua per risparmiarne il 70%.

In questo modo si possono ridurre notevolmente i consumi, e con un po’ di accortezza si eviteranno tutti gli sprechi, che in un anno ammontano solitamente al 20-30% del totale delle bollette.

come risparmiare in bolletta, risparmio bolletta

Investire in energia pulita e rinnovabile è sicuramente una buona strada da seguire per poter ridurre la spesa nella bolletta.

Tuttavia è bene non limitarsi a seguire solo questa strada, per due motivi:

  1. richiede un investimento economico
  2. prima di avere risparmi effettivi ci sarà bisogno di tempo

Ecco quindi che viene in soccorso il secondo punto importante del viaggio verso il risparmio in bolletta.

Investire in bollette

“Cosa significa investire in bollette?” Questa è la domanda tipica di chi sente questa frase.

Fino ad oggi le vostre bollette sono state solo una spesa in cambio di un servizio, dll’elettricità per ogni oggetto elettronico al gas per riscaldarsi e cucinare.

Ma se ci fosse una bolletta capace di far guadagnare dei punti ai suoi clienti, e questi punti si potessero poi convertire in sconti sulla bolletta, fino al suo azzeramento?

A questo punto il problema della bolletta sarebbe solo più un lontano ricordo.

Può sembrare un discorso per assurdo, scritto per far sognare i lettori speranzosi di non pagare più la bolletta. E invece è esattamente il contrario.

Questo appena descritto esiste, proprio qui in Italia e accessibile a tutti.

Questo è il progetto ScelgoZero.

Una community di persone intenzionate a risparmiare il più possibile sulle utenze di casa propria, tutte partecipanti del primo social utility network al mondo. Un’impresa che, senza investimenti economici di alcun tipo, dà la possibilità di risparmiare sempre di più sulle bollette.

E settimana dopo settimana, mese dopo mese, l’esito è l’azzeramento della bolletta, qualunque sia il costo, canone Rai compreso.

Come funziona? Scopri ScelgoZero – Luce e Gas

 

Come azzerare le bollette

E’ possibile azzerare le bollette di luce e gas per famiglie o imprese?

Il mercato di oggi è sempre più competitivo. Le offerte crescono sempre più di numero e ognuna all’apparenza trasmette convenienza, tramite spot, buoni regalo o sconti offerti.

Perchè l’obiettivo finale è sempre il miglior rapporto qualità-prezzo per il cliente.

Anche il settore delle energie rinnovabili è in grande ascesa da qualche anno a questa parte. Si tratta di offerte meno economiche, ma soddisfano un fattore umano di elevato valore: l’ecologia.

Ma alla fine dei conti quasi nessuno ha idea del tipo di servizio che sta acquistando, delle differenze sostanziali tra i diversi gestori e fornitori, e il risultato è quello di comprare alla cieca.

L’energia costa, il gas anche, e alimentare il proprio fabbisogno energetico influisce sui costi mensili di tutte le famiglie italiane.

La risposta finale alla domanda quindi è che non esistono offerte gratuite, ma esistono possibilità di azzerare le proprie bollette.

Come è possibile non pagare le bollette?

Il mondo dell’energia sta vivendo una rapida corsa di sviluppi e progressi da diversi anni:

Eppure il costo energetico oggi è ancora piuttosto alto, nonostante questo grande impegno nello sviluppo di questo settore. Come mai?

come risparmiare sulla bolletta, non pagare bolletta

Le idee circolano velocemente, sicuramente anche grazie al web e ai social network che hanno il potere di rendere virali i contenuti in pochissimo tempo. Proprio grazie a questa diffusione siamo riusciti a risolvere il problema.

Volevamo un modo per risparmiare e abbiamo capito che l’unica spesa che accomuna tutti è quella delle bollette.

Il gruppo di acquisto di ZERO ha quindi creato per tutti la reale opportunità di risparmiare fino al 100% della bolletta, quindi di azzerarla, o addirittura di guadagnare. Ciò che serve è solo cambiare gestore, entrare in un gruppo che porta continuamente risparmio a se stesso, e parlarne con gli altri per far crescere la community.

Proprio così ZERO, dal 1 gennaio 2015 è passata da 0 a decine di migliaia di bollette in pochissimo tempo, sia di luce che di gas.

Come funziona ZERO?non pagare le bollette

Per azzerare le bollette è stato creato un sistema tanto semplice quanto complesso, che garantisce a tutti un risparmio, e ad alcuni l’azzeramento.

Il tutto senza investimenti e con risultati crescenti nel tempo. Inoltre azzerare la bolletta della luce significa anche non pagare più il canone RAI. Puoi dimenticare la tassa meno apprezzata d’Italia, seconda forse solo alle accise sulla benzina.

Inoltre il gestore di ZERO fornisce bollette 2.0, più chiare e comprensibili. Si potranno infatti leggere chiaramente i costi per l’energia, le tasse e le spese pagate sulla stessa, e gli sconti di ZERO accumulati.

Un progetto semplice ma con grandi obiettivi per tutti i suoi aderenti.

Bollette: puoi azzerarle tutte

Le bollette azzerate sono sempre più numerose

C’è chi va in giro a catturare Pokèmon spendendo un sacco di tempo, e chi vince sconti risparmiando un sacco di soldi.

I prezzi dell’energia salgono, ma in ZERO le bollette continuano a scendere. In molti ci chiedono come sia possibile, e puntualmente ribadiamo i concetti fondamentali del successo di ScelgoZero. Ma oggi ancor più di ieri il motivo fondamentale è uno solo: il mercato.

Il mercato è stufo di spendere il doppio e alcune volte anche il triplo dell’effettivo costo dell’energia. Più della metà della bolletta è composta di tasse, oneri e costi aggiuntivi, ora ben visibili nella bolletta 2.0.

Ma se è inevitabile che le grandi imprese energetiche lucrino sulla richiesta energetica, è al contrario possibile smettere di subirne il peso.

A nessuno piace pagare certe cifre, soprattutto se poco giustificabili, questo è il semplice segreto del successo esponenziale di ZERO.

Quindi lasciamo che siano i fatti a parlare, che siano i risultati raggiunti dalla nostra community in espansione, che siano questi semplici fogli di carta a fare tutta la differenza del mondo.

Queste sono alcune delle bollette azzerate di luglio che ci hanno mandato: guarda l’album di Facebook

Un progetto appena sbocciato

ScelgoZero sta avendo già successo nel panorama energetico italiano. La sua forza di azzeramento si sta facendo largo tra le bollette degli italiani, ancora increduli di non avere più questo incombente peso da considerare ogni mese.

Il progetto ha percorso molta strada lungo la penisola, grazie al grande lavoro di tutti i collaboratori e clienti soddisfatti. Eppure si può dire di essere ancora agli albori, perchè ZERO ha ancora tantissimo da offrire a tutti gli interessati.

scelgozero azzera le bollette, come non paare il canone rai

Parlare è importante e in questo caso più che mai, perchè con ScelgoZero è il passaparola a fare tutta la differenza. Perchè quando un cliente è soddisfatto, la voce fa in fretta a spargersi.

E i risultati sono sempre più soddisfacenti.

 

 

 

Bollette in aumento

Luglio è mese di rincari

Dopo i ribassi degli ultimi due trimestri, i primi due dell’anno, ecco in arrivo un nuovo rincaro prezzi nelle bollette.

+4,3% nelle utenze della luce e +1,9% per il gas.

L’AEEG, Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, ha aggiornato le condizioni economiche di riferimento causando questa incredibile salita dei prezzi.

Il tutto arriva nei pesanti mesi estivi in cui il consumo elettrico sale alle stelle per i condizionatori, noti elettrodomestici affamati di energia.

Questi aumenti incideranno pesantemente sulle famiglie italiane a casa, e sulle attività con aria condizionata in luoghi turistici, il cui costo fisso per il condizionamento sarà appunto maggiorato.

Perchè?

A causarlo però non è la la decisione dell’AEEG, che è solo una conseguenza, quanto il costo di mantenimento della rete sostenuto dal Terna (gestore della rete elettrica) per mantenere il sistema in funzione.

Il gas invece subisce la crescita dei prezzi della materia prima, causata dalle aspettative del mercato all’ingrosso per il trimestre in corso, e per gli interventi sul risparmio energetico, che faranno scendere il prezzo più avanti.

Come non pagare il Canone RAI

Le istruzioni dello Stato per chi è esente dal Canone RAI e quelle di Scelgozero per tutti gli altri

La Legge di Stabilità 2016 ha modificato la notifica per pagare il canone Rai. Se prima infatti arrivava il bollettino postale nella buca delle lettere, oggi il canone Rai sarà inserito come nuova voce nella bolletta elettrica. Si riduce così il rischio dello Stato di non incassare la tassa televisiva tanto odiata.

La notizia positiva però è che la cifra si arrotonda da € 113,50 a € 100,00, addebitati per il 60% nella bolletta di Luglio 2016, e i restanti 10€ al mese nelle ultime quattro bollette dell’anno.

Sarà da pagare solo per la prima casa, ma è comunque una spesa scomoda per molti, soprattutto viste le nuove frontiere dell’intrattenimento che comprendono streaming online o televisivo, bacheche di film, servizi on-demand e tv satellitare, e chi più ne ha più ne metta.

Come non pagare il Canone Rai?

Per chi non volesse assolutamente pagarlo e non può essere esentato, la soluzione è passare a ScelgoZero.

Passando a uBroker ed entrando quindi nel programma di fidelizzazione Scelgozero, si avrà la possibilità di ottenere sconti grazie al passaparola (mai riconosciuto ai propri clienti prima d’ora da nessuna compagnia), in quanto il gestore non investe nel comune e blasonato marketing, ma al contrario remunera i propri utenti-testimonial per il passaparola.

Con questa strategia chiunque può, usufruendo della sua rete di conoscenze, ottenere dei punti sconto validi di mese in mese, fino a coprire l’intera cifra della bolletta, tassa televisiva inclusa.
Quindi una volta ottenuto uno sconto di soli 8€ al mese sarà come non pagare il canone Rai.

E’ possibile iniziare fin da subito con il programma ScelgoZero registrandosi gratuitamente alla web-app Ioscelgozero, dove aggiungere gli amici, stampare i contratti e cambiare fornitore in autonomia dal proprio smartphone.

Il termine per l’esenzione slitta a maggio

[UPDATE]

Dalle prime analisi sui dati risulta che solo la metà dei canoni è stata effettivamente pagata, in quanto molti si sono rifiutati di pagare l’intero importo della bolletta tralasciando l’intero costo del canone Rai.

ATTENZIONE: Sconsigliamo di non pagare il canone RAI in quanto l’Agenzia delle Entrate ha pubblicamente annunciato che gli assenteisti verranno puniti.

Le alternative sono:

[AGGIORNAMENTO]

Nel 2017 il canone Rai di 100€ annuali verrà ridotto del 10% fino ad un prezzo di 90€ annuali, da pagare in 10 rate da 9€ nei primi 10 mesi dell’anno.