Skip to content
onda-parziale-inferiore-600-px-gradiente-.png

La legge di pareto per il network marketing

Legge di pareto nel network marketing

Tutti hanno bisogno di una guida per essere più efficienti, nella vita di tutti i giorni e sul lavoro. La legge di pareto serve proprio a questo, a ottenere il focus necessario ad analizzare ed eliminare tutto ciò che nella quotidianità fa perdere solo tempo.

Questo concetto può anche essere applicato nell’ambito del Network Marketing ed è in grado di aumentare notevolmente la produttività in generale.

Che cos’è la legge di pareto

La legge di pareto è conosciuta anche come la regola dell’80/20, venne dimostrata, intorno alla fine dell’800 da Vilfredo Pareto, un noto sociologo ed economista italiano.

Il suo studio, esposto all’università di Losanna, documenta che l’80% dei terreni presenti in Italia era di proprietà esclusiva del 20% della popolazione. Le ricchezze di tutta la nazione erano quindi in mano ad 1/5 degli abitanti ed era proprio questa la fetta di cui si doveva occupare maggiormente il governo, perché avrebbe reso molto di più rispetto agli altri abitanti.

In poche parole la legge di pareto sostiene che la maggior parte dei risultati ottenuti verrà generata solo da una quantità minima di azioni svolte durante la giornata.
Sono davvero molti i dati che confermano questo principio:

  • All’interno di un’azienda il 20% dei clienti rappresenta l’80% dei profitti
  • Il 20% dei pazienti causa l’80% della spesa sanitaria totale
  • L’80% dei reati viene commesso dal 20% dei criminali

Anche se non ce ne rendiamo conto, viviamo quotidianamente con questa realtà universale, inconsciamente la seguiamo per tutto quello che riguarda la nostra vita e tutto ciò che facciamo durante il giorno.

Legge di pareto e Network Marketing

Questo principio può essere applicato in qualsiasi ambito economico e sociale. In determinati lavori, proprio come nel Network Marketing, è molto importante, per definire, durante ogni singola giornata di lavoro, i secondi decisivi che possono cambiare il corso della giornata, portare verso la direzione giusta e permettere di ottenere i migliori risultati.

Avendo ben in mente la legge di pareto sapremo quindi che se abbiamo una decina di cose da fare, sarà molto più remunerativo concentrare il nostro tempo sulle due che produrranno il valore maggiore.

Le altre 8 non bisogna certo ignorarle, ma sono quelle meno prioritarie e che eventualmente si possono delegare a qualcun altro.

Solitamente inoltre, proprio quel 20% di attività che producono più risultati sono quelle che vengono più spesso evitate, perchè fuori dalla zona di comfort o considerate erroneamente superflue. A volte il sorriso giusto, fatto alla persona giusta, può cambiarvi la vita per sempre.

Come sfruttare la legge di pareto nel Network Marketing

Sono molti gli aspetti per cui può essere sfruttata questa legge nel Network Marketing. In generale, prima di iniziare a lavorare, conviene sempre valutare quali sono i compiti che rendono di più e farli finché non vengono portate a termine, anche se sono noiosi e se richiedono più tempo. Uno stimolo per eseguirli è sicuramente la consapevolezza che sono i più remunerativi.

Come venditori bisogna essere ambiziosi, testardi ed essere tra i migliori. E’ infatti risaputo che solo il 20% ottiene i guadagni più alti, generando gli stessi risultati dell’insieme degli altri membri del team.

Ma questa legge può diventare ancora più estrema, se applicata in potenza su numeri sempre più grandi.  Modificando il rapporto della legge di pareto infatti, si possono ottenere proporzioni sempre più acute:

  • 4/1 (80/20)
  • 16/1
  • 64/1
  • 256/1

Un esempio di chi ha compreso questa dinamica sono gli stadi, in cui ci sono tantissimi posti a sedere normali (80%), alcuni più cari (16%), pochi Vip (4%) e un numero davvero esiguo di sedute super Vip (0,1%). Sfruttando la legge di pareto uno stadio riesce a guadagnare molto di più.

Imparando ad applicare queste potenze nel Network Marketing i risultati che si otterranno saranno sempre migliori. Un esempio davvero valido riguarda il tempo.

Ogni giorno ci sono 86.400 secondi. Normalmente, ogni giorno, abbiamo un minuto che vale mille volte di più di tutti gli altri. Ad esempio quel minuto al mattino in cui ci guardiamo allo specchio e capiamo se è una giornata sì o una giornata no. Se impariamo a influenzare quel minuto e a ripeterlo più volte, cambieremo il corso di molte giornate.

Inoltre il Network Marketing è un lavoro di squadra. Quando si fa parte di un team è fondamentale capire chi sono i collaboratori che fanno parte del 20% che porta l’80% dei risultati. Conviene quindi focalizzare l’attenzione su di loro, spronarli e incitarli a fare sempre meglio.

Al restate 80% va ricordato cosa significa essere nel 20% per far migliorare anche loro. Qualcuno di loro potrebbe prendere il posto in “prima squadra” a qualcuno di quell’20% che si è fatto superare.

La legge rimarrà valida, ma sfruttandola il totale dei risultati cambierà in positivo.

Questo ci insegna che benchè la legge di pareto sia una legge universale, si può manipolare.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email