Il Mercato (NON) tutelato dell’Energia

pubblicato in: Risparmiare | 0

Nuovi rincari per Luce e Gas dal mese di Ottobre

Nonostante il nuovo rinvio degli aumenti per gli oneri generali imposto dall’ARERA, la spesa per la “famiglia tipo” sta per subire una violenta impennata:

+ 7,6% per l’energia elettrica

+ 6,1% per il gas

Sempre per l’Autorità la spesa annua nel 2018 per l’energia elettrica si attesterà a 552 euro, che tradotto in cifre significa un ulteriore aggravio di oltre 32 euro. Per il gas l’esborso medio sarà invece di 1.096 euro, con un rincaro ancora maggiore: +61 euro, rispetto al 2017. Di certo un panorama non roseo per le famiglie italiane.

Perchè aumentano i prezzi dell’energia?

L’ARERA parla di “tensione dei mercati energetici in Europa”, che in realtà significa che i prezzi della materia prima sono in costante crescita da mesi (circa il 12%); che il fenomeno dell’aumento dei prezzi del gas trasportato via mare sui mercati asiatici che limita in prospettiva l’offerta di gas naturale disponibile per l’Europa non si è arrestato; che sono sempre più rilevanti i permessi di emissione dell’anidride carbonica (+29% solo nell’ultimo trimestre); che lo stop delle centrali nucleari d’oltralpe (dovuto alla manutenzione straordinaria) sta pesando oltre ogni previsione.

Dopo il blocco degli oneri generali di sistema di giugno, l’Autorità ha nuovamente rinviato i rincari, proprio a causa dei prezzi fuori controllo della materia prima di cui sopra. Questa manovra di contenimento farà risparmiare oltre 1 miliardo a tutti gli utenti italiani, ma per quanto tempo si potranno procrastinare questi scatti? In che modo l’ARERA rientrerà del minor introito?

Alla luce di questi rincari e di questa incertezza sarebbe opportuno pianificare alcune semplici mosse per risparmiare.

Lascia una risposta