Skip to content
onda-parziale-inferiore-600-px-gradiente-.png

La Più Grande Stazione di Ricarica Elettrica del Mondo

Entro il 2020 oltre 140 Torrette di Ricarica sull’Autostrada Tedesca A8

La Germania si dimostra ambiziosa nel campo del rinnovabile, attraverso un progetto che lascerà a bocca aperta i viaggiatori.

Il governo ha stabilito la necessità di una riduzione di combustibili fossili. Di conseguenza, verrà edificata un’enorme stazione di ricarica per veicoli elettrici lungo l’autostrada A8.

L’azienda tedesca Sortimo ne è l’ideatrice, la quale ha presentato il piano al Ministero dei Trasporti. Sortimo ha avuto il via libera, fissando l’inizio dei lavori nel 2018 e per il 2020 la data di completamento.

Il Ministro dei Trasporti tedesco Dobrindt così spiega:

Grazie al nostro supporto, Sortimo sta espandendo la sua rete di ricarica sulla A8 a Ovest di Augusta. In questo modo, l’azienda aiuta a rafforzare la fiducia nei conducenti, potendo far ricaricare il proprio veicolo ovunque e in qualsiasi momento

Il Titano Germanico

Sarà la più grande stazione di ricarica al mondo, seconda solo all’immaginazione. Conterà 144 torrette di rifornimento totali, suddivise in:

  • 120 del tipo veloce (massimo 50 kW)
  • 24 del tipo super-veloce (massimo 350 kW)

Questo si tradurrà in un forte abbattimento delle attese, riuscendo persino a completare una ricarica in dieci minuti nelle ultime.

Oltre all’impianto energetico, la costruzione sarà dotata di ogni comfort per i clienti. Saranno infatti presenti negozi, un centro commerciale, delle sale comuni e delle zone lavoro, anche prenotabili.

energia rinnovabile germania

Con questa strategia, i guidatori saranno più invogliati a usufruire della struttura sia per shopping che per rifornimento. E non sarà nemmeno necessario attendere a fianco del proprio veicolo mentre si ricarica.

L’intero impianto sarà collegato a un’app scaricabile su ogni smartphone, grazie alla quale si potrà monitorarne la progressione.

Inoltre saranno visibili varie informazioni dei negozi e delle zone comuni.

Questo ampio spazio richiederà molta energia e i costruttori ne sono consapevoli.  Si andrà incontro a un’esigenza di 240.000 chilowattora al giorno (kWh/d) e quindi 88 milioni all’anno.

Ma anche in questo caso l’attenzione al green è in prima linea.

Una buona parte dell’esigenza verrà coperta da:

  • un’eccedenza energetica di impianti fotovoltaici privati in accordo con Sortimo
  • utilizzo dei tetti verdi sull’edificio
  • recupero e riutilizzo del calore di scarto prodotto dai rifornimenti

Con questi dati, si andrà incontro a un risparmio di carburante pari a 30 milioni di litri e con 60.000 tonnellate di CO2 risparmiare all’ambiente ogni anno.

Perciò, questa volta, la Germania dovrà dimostrare di avere la volontà e le risorse per completare l’immensa opera.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email